Categoria: Storie e Racconti

Quando la vita di serie B batte la vita di serie A e si aggiudica la felicità

Cosa è la felicità? Impossibile descriverla, ma se dovessi definirla con il tempo, la felicità è un attimo, e il sorriso è la firma che la certifica. Fine. Anzi no,…
Leggi tutto

La strada per la vita

C’è un orticello pieno di colore in quel campo di nomi sconosciuti. Non proprio tutti sconosciuti, ne conosci giusto qualcuno. Per fortuna. E questo orticello è pieno di girandole colorate…
Leggi tutto

Quando i calciatori avevano le facce del rock

Lo ammonirono tra un tempo e l’altro, a gioco fermo. Il capitano di quella squadra pazzesca si chiamava Johann Cruijff che quando lo scrivi, le i e le j non…
Leggi tutto

Muore Infantino e dicono: meritava di più

Antonio Infantino è considerato uno dei padri della musica popolare italiana, ed è anche uno dei pochissimi artisti considerati fuori dai confini nazionali come qualcuno che la musica l'ha cambiata…
Leggi tutto

L’astronave illuminata

Con dedica ad un ragazzo al quale molti di noi, per vari motivi, erano affezionati. Se a qualcuno va, può scaricarselo e leggerselo con calma. Ciao Antonello  L'ASTRONAVE ILLUMINATA 
Leggi tutto

Chiamatemi Ismaele

Chiamatemi Ismaele. Qualche anno fa - non importa quando esattamente - avendo poco o nulla in tasca, e niente in particolare che riuscisse a interessarmi a terra, pensai di andarmene…
Leggi tutto

Vittorio non aveva sonno

In tempo di immigrazioni, di polemiche di ogni genere, mi andava di creare una piccola storia, metaforica ovviamente, sul senso di questa (mancata) integrazione tra "noi" e "loro", e l'ho…
Leggi tutto

Quando tentarono di uccidere Warhol

Il ’68 è stato un anno piuttosto strano per tutta l’umanità, non solo per la parte del mondo che conosciamo come Europa. Successero diverse cose anche oltreoceano, della quale una…
Leggi tutto

Se l’amore è nell’aria, allora io sono sottovuoto

Vorrei dirti che l’amore è una cosa strana, ma strana assai, e per quanto ci affanniamo tutti a dire, fare, baciare, e altri rompicapi per capirlo, o peggio per spiegarlo,…
Leggi tutto

Attaccare la sera alla notte

Passare davanti ad una libreria che ha significato tanto per una città, e trovare le serrande abbassate, mette una tristezza indicibile, ed è in momenti come questi che riaffiorano, come…
Leggi tutto

Anche Gino Bartali tra i “Giusti”

Quando si verificano catastrofi, l’umanità mette in campo le proprie migliori qualità, che si esprimono sotto forma di coraggio, e perfino di eroismo, nell’intento di salvare delle vite. Questa caratteristica appartiene…
Leggi tutto

Come Thelma (o Louise)?

Una mattina di aprile la signora aspettava l’autobus. Era in piedi, alla fermata, dritta come l’obelisco egizio in piazza della Concordia. Mai – e dico mai – si sarebbe accomodata…
Leggi tutto

Le madri ballano sole

Non è affatto scontato che i dittatori abbiano tutti delle facce cattive. Augusto Pinochet, ad esempio, generale delle forze armate cilene, non ce l’ha una faccia cattiva, ma piuttosto rassicurante, una…
Leggi tutto

La nostra lingua manca di parole

“Improvvisamente l’acqua è scaturita bollente. Dalle docce, cinque minuti di beatitudine; ma subito dopo irrompono quattro (forse sono i barbieri) che, bagnati e fumanti, ci cacciano con urla e spintoni…
Leggi tutto

Se fossi storia

Se fossi storia non sarei la rivoluzione francese. Non vorrei essere né dalla parte della regina a cui hanno staccato la testa, e nemmeno dalla parte dei rivoluzionari, affamati, arrabbiati,…
Leggi tutto

Come dentro a un film – post recensione di C’era una volta in America

Era l'inizio del 1984, ero ancora abbastanza giovane da giocare a pallone con porte improvvisate, ma abbastanza vecchio da permettermi di apprezzare i buoni film. Allora c’era Minà che imperversava…
Leggi tutto

L’allenatore e il ragazzo di quartiere

Un giorno un ragazzino di 13 anni entrò nel palazzetto CONI in una fredda serata di ottobre. Attraversò, emozionato e a piedi, il lungo ponte di Montereale, provenendo da quella…
Leggi tutto

L’uomo dell’ultimo passaggio

Antropologicamente, devo confessarlo, il lucano mi ha sempre interessato e incuriosito, specie quando è nato e residente nel capoluogo di regione. Se dovessi trovare una definizione per spiegare l’homo potentinus,…
Leggi tutto