La nostra lingua manca di parole

“Improvvisamente l’acqua è scaturita bollente. Dalle docce, cinque minuti di beatitudine; ma subito dopo irrompono quattro (forse sono i barbieri) che, bagnati e fumanti, ci cacciano con urla e spintoni…
Leggi tutto

Il berretto con la visiera

E' sempre un dolore, grande a seconda della distanza che ti separa da chi se n'è andato, che accompagna le persone che vanno via all'improvviso. Se poi queste persone hanno…
Leggi tutto

Per Amatrice

Quando stai per aiutare Amatrice Devi sapere che la ferita non è ancora cicatrice: C'è bisogno di un abbraccio collettivo E un grosso impegno organizzativo. Per aiutare chi è stato…
Leggi tutto

Gli occhi degli astronauti

Puoi essere attirato da chi fa canestro, è una cosa normale. La palla che attraversa quella retina  immacolata, guastando per un istante la geometria perfetta, è sempre una cosa bella…
Leggi tutto

Un uomo con il nome di un’isola

Disegnavi gli abissi con una linea dritta. Li tagliavi come una lama taglia la pelle, delicata e inesorabile. I tuoi polmoni contenevano tutti i venti della Maga Circe e si…
Leggi tutto

Le mani contano

Le mani contano. Non i numeri, voglio dire, ma contano proprio nell'aspetto e non sono meno importanti, che so, di un sorriso o di uno sguardo. Contano quando salutano e…
Leggi tutto

Memorie di una vecchia signora

Una vecchia signora deve sempre rendersi presentabile. Una volta lo ero davvero, avevo il mio appeal, il mio fascino, visto come ero considerata da tutti, cittadini locali e forestieri che…
Leggi tutto

I desideri

I desideri non ce l'hanno una forma. Si tramutano di volta in volta nelle cose che vediamo tutti i giorni. Un bambino che sorride, una roccia bianca in lontananza, un…
Leggi tutto

Donne che sanno ridere

Aveva nel sorriso una piega amara, come una noce dalla linea lievemente irregolare. Non era percettibile quando la guardavi, ti ci dovevi soffermare bene, perchè quella piega era nascosta sul…
Leggi tutto

Aspettare il sax

So solo che quando partono la batteria e poi il contrabbasso e poi i primi accordi di piano di Dave Brubeck, poco prima che si innesti il sassofono che dà…
Leggi tutto

Il premio Nobel alla canzone d’autore

Erano i tempi in cui il Nobel lo vinceva la crème de la crème degli scrittori e dei poeti di tutto il mondo, che non dovevano essere semplicemente bravi, né…
Leggi tutto

Cadere e rialzarsi

Di cadere, cadono tutti. Poi alcuni non ce la fanno a rialzarsi, altri lo fanno e forse non correranno mai più come prima, ma ciò che conta è quello che…
Leggi tutto

Conchiglie

Si scelgono i compagni di cammino come scegliamo le conchiglie sulla sabbia. Non le vediamo tutte per intero, ma sembra che possano andare bene con la loro superficie un po'…
Leggi tutto

Ombrelloni

"Estate sei calda come i baci che ho perduto". Rumori leggeri di onde pigre, bambini tirano piccole urla di divertimento, ombrelloni colorati fermano la corsa dei raggi spietati di sole…
Leggi tutto

Metti una sera a Bucaletto

Metti una sera a Bucaletto. No, non è proprio una sera, è un tardo pomeriggio d'estate, ma l'estate da queste parti non è mai soltanto estate. C'è sempre una brezza leggera…
Leggi tutto

Binari sbagliati

Cronaca: L'incidente ferroviario tra Andria e Corato è stato un  incidente ferroviario avvenuto il 12 luglio 2016 nell'agro tra la  Stazione di Andria e la stazione di Corato, al km 51 della  Ferrovia Bari -…
Leggi tutto

Un viale per cantare – dedicata a Gennaro –

C’era un ragazzo che aveva il nome napoletano e il cognome di un fiore. È nato qui, è vissuto qui, ha fatto la sua sfortunata vita in un luogo a…
Leggi tutto

Na via d mezz

Oggi è u giorno du Sant patron Tutta la gente fa a prucession Nnanz stann i prevt, ndreta gn so i uaglion  Vann tutt a prehà fin a sott u…
Leggi tutto

Come un airone nel cielo di aprile

“Qualche volta nevica ad aprile Qualche volta mi sento così male, così male Qualche volta desidero che la vita non finisca mai E tutte le cose belle, dicono, non durano…
Leggi tutto

Un uomo chiamato Utopia

Quando vedi una foto del passato quel suolo da Mosè un tempo calpestato ribussa come un mantra nei tuoi pensieri la voglia di rimettere le lancette al tempo di ieri.…
Leggi tutto

Invenzione

Aveva un portamento che incantava, non era neppure bellezza - quella cosa con cui frettolosamente definiamo l'eleganza -, era anima che fuoriusciva dalle membra e diventava nuvola, erano passi leggeri…
Leggi tutto

Trittico d’autore

E' un disco della maturità, del lavoro di squadra, della condivisione totale, della rinuncia al protagonismo smodato che caratterizza ogni campo del vivere quotidiano. In un mondo dove si parla…
Leggi tutto

Se fossi storia

Se fossi storia non sarei la rivoluzione francese. Non vorrei essere né dalla parte della regina a cui hanno staccato la testa, e nemmeno dalla parte dei rivoluzionari, affamati, arrabbiati,…
Leggi tutto

Come dentro a un film – post recensione di C’era una volta in America

Era l'inizio del 1984, ero ancora abbastanza giovane da giocare a pallone con porte improvvisate, ma abbastanza vecchio da permettermi di apprezzare i buoni film. Allora c’era Minà che imperversava…
Leggi tutto

Le aquile volano basse

Ma che sta succedendo al rock? Quanti dispiaceri ci deve ancora regalare questa vita ingrata per privarci di coloro che hanno accompagnato molti dei nostri viaggi e delle nostre serate,…
Leggi tutto

Uomini e donne sono diversi

Una delle cause che spiegano in parte i meccanismi di violenza sulle donne è rappresentata da un grave deficit di comunicazione fra i due sessi. Lo spiega bene Deborah Tannen,…
Leggi tutto

Roger Waters The Wall 1 ottobre 2015

Caro Ruggero, è chiaro che un colossal rock di queste proporzioni convince. La storia musicale che ti porti dietro convincerebbe chiunque, figurati noi altri ultra cinquantenni, che ti seguiamo da…
Leggi tutto

Un barlume di verde

Quando finisce l'estate, eppure hai la certezza che non sia ancora passata, quando le giornate si accorciano ma sono ancora abbastanza lunghe da stare in giro fino a tardi, quando…
Leggi tutto

Suda l’anima

Suda l'anima, negli anfratti metafisici, i contatti immaginifici di scenari quasi onirici. L'anima a sud, fa parabole incantate, parole incatenate. Lo sguardo fotografa, prigioniero dell'afa. Suda l'anima mentre i raggi…
Leggi tutto

Mantenere l’amore

L’amore non è un contatto fugace di sguardi Spingendo un carrello nel supermercato Alla cassa sei pieno di mille riguardi Forse pensi: sono già innamorato. Poi nel caffè le parole…
Leggi tutto